P.S.A.

Piano Strutturale Associato

comuni di:

San Pietro in Guarano, Castiglione Cosentino, Lappano e Rovito

(provincia di Cosenza)


documento programmatico

QUADRO CONOSCITIVO

 

RELAZIONE GENERALE

ELABORATI - URBANISTICA

ELABORATI GEOLOGICI

ELABORATI AGROPEDOLOGICI


PARTECIPAZIONE E CONCERTAZIONE

 

PERCORSO DI PARTECIPAZIONE

CALENDARIO DELLE ATTIVITA' PROGRAMMATE

SCHEDA DI PARTECIPAZIONE AL PERCORSO DECISIONALE

 

postmaster@psanord-presila.it

 


 

DOCUMENTO PRELIMINARE

 

 

 

RELAZIONE GENERALE

 

R.E.U.

 

ELABORATI - URBANISTICA

 

ELABORATI GEOLOGICI

 

ELABORATI AGROPEDOLOGICI

 

V.A.S.

 

ACUSTICA

 

RELAZIONE STORICA

.

 

 


 

IL PIANO STRUTTURALE ASSOCIATO

(autunno 2013)

RG     Relazione

RG.1_Relazione Agropedologica

RG.3 Relazione acustica PSA definitivo

RG.4 Relazione storica psa

SNT  Sintesi non tecnica

VAS  Rapporto ambientale

REU Regolamento Edilizio Urbanistico

REU Allegati

allegato 1: regolamento sull'inquinamento elettromagnetico

allegato 2: regolamento energetico ambientale

allegato 3: disposizioni relative alla fabbricazione delle abitazioni e attrezzature rurali

allegato 4: disposizioni prescrizioni igienico-sanitarie e costruttive

allegato 5: disposizioni relative alla eliminazione delle “barriere architettoniche”

P.2.1a Castiglione, San Pietro e Lappano (10.000)

P.2.1b San Pietro (10.000)

P.2.1c Lappano, Rovito e San Pietro (10.000)

P.2.1d Rovito e Lappano (10.000)

P.2a Castiglione, San Pietro e Lappano (10.000)

P.2b San Pietro (10.000)

P.2c Lappano, Rovito e San Pietro (10.000)

P.2d Rovito e Lappano (10.000)

P.3a Castiglione C (5.000)

P.3b S. Pietro (5.000)

P.3c Rovito (5.000)

P.3d Lappano (5.000)

P.4a ATU Castiglione, San Pietro e Lappano (10.000)

P.4b ATU San Pietro (10.000)

P.4c ATU Lappano, Rovito e San Pietro (10.000)

P.4d ATU Rovito e Lappano (10.000)

P.5a Piano Prot. Civile (10.000)

P.5b Piano Prot. Civile (10.000)

P.6a classificazione acustica del piano strutturale associato (10.000)

P.6b classificazione acustica del piano strutturale associato (10.000)

P.6c classificazione acustica del piano strutturale associato (10.000)

P.6d classificazione acustica del piano strutturale associato (10.000)

P.7a A.T.U. con sovrapposizione perimetrazione incendi-rimboschimento-usi civici

P.7b A.T.U. con sovrapposizione perimetrazione incendi-rimboschimento-usi civici

P.7c A.T.U. con sovrapposizione perimetrazione incendi-rimboschimento-usi civici

P.7d A.T.U. con sovrapposizione perimetrazione incendi-rimboschimento-usi civici

QC.1 Inquadramento territoriale (25.000)

QC.2 Sistema della mobilità (25.000)

QC.3 Distribuzione territoriale servizi (25.000)

QC.4a (PSA Destinazioni d'uso 10.000)

QC.4b (PSA Destinazioni d'uso 10.000)

QC.4c (PSA Destinazioni d'uso 10.000)

QC.4d (PSA Destinazioni d'uso 10.000)

QC.5a Castiglione C_Destinazioni d'uso prevalenti di aree ed edifici (5.000)

QC.5b S Pietro in G_Destinazioni d'uso prevalenti di aree ed edifici (5.000)

QC.5c Rovito_Destinazioni d'uso prevalenti di aree ed edifici (5.000)

QC.5d Lappano_Destinazioni d'uso prevalenti di aree ed edifici (5.000)

QC.6a_storica castiglione rovito

QC.6b_storica san pietro

QC.6c_storica lappano

QC.7 Pianificazione sovraordinata

QC.8a (PSA Mosaico Piani 10.000)

QC.8b (PSA Mosaico Piani 10.000)

QC.8c (PSA Mosaico Piani 10.000)

QC.8d (PSA Mosaico Piani 10.000)

QC.9a Vincoli Urbanistci Ambientali e Paesaggistici (10.000)

QC.9b Vincoli Urbanistci Ambientali e Paesaggistici (10.000)

QC.9c Vincoli Urbanistci Ambientali e Paesaggistici (10.000)

QC.9d Vincoli Urbanistci Ambientali e Paesaggistici (10.000)

QC.10a Sistema agro ambientale - USO DEL SUOLO

QC.10b Sistema agro ambientale - USO DEL SUOLO

QC.10c Sistema agro ambientale - USO DEL SUOLO

QC.10d Sistema agro ambientale - USO DEL SUOLO

QC.10e Sistema agro ambientale - USO DEL SUOLO

QC.11a Sistema agro ambientale - CARTA PEDOLOGICA

QC.11b Sistema agro ambientale - CARTA PEDOLOGICA

QC.11c Sistema agro ambientale - CARTA PEDOLOGICA

QC.11d Sistema agro ambientale - CARTA PEDOLOGICA

QC.11e Sistema agro ambientale - CARTA PEDOLOGICA

QC.12a Sistema agro ambientale - CAPACITÀ D'USO AGRICOLO DEI SUOLI

QC.12b Sistema agro ambientale - CAPACITÀ D'USO AGRICOLO DEI SUOLI

QC.12c Sistema agro ambientale - CAPACITÀ D'USO AGRICOLO DEI SUOLI

QC.12d Sistema agro ambientale - CAPACITÀ D'USO AGRICOLO DEI SUOLI

QC.12e Sistema agro ambientale - CAPACITÀ D'USO AGRICOLO DEI SUOLI

QC.13 Piani Attuativi Approvati (10.000)

QC.14a Perimetrazione incendi-rimboschimento-usi civici (10.000)

QC.14b Perimetrazione incendi-rimboschimento-usi civici (10.000)

QC.14c Perimetrazione incendi-rimboschimento-usi civici (10.000)

QC.14d Perimetrazione incendi-rimboschimento-usi civici (10.000)

STUDIO GEOLOGICO

 


 

 

I comuni di San Pietro in Guarano. Lappano, Rovito e Castiglione Cosentino, si sono associati al fine di formare e ad approvare, secondo le procedure di legge, un Piano Strutturale Associato (PSA) - art. 20 bis della Legge Urbanistica della Regione Calabria (L.R. 16.04.2002 n° 19 e s.m.i.) - con annesso Regolamento Edilizio ed Urbanistico (R.E.U.) ed hanno formalmente  costituito un  ambito omogeneo per affinità sociali, culturali e territoriali, denominatoAmbito Nord Presilacon comune capofila San Pietro in Guarano.

I Comuni associati hanno stabilito quali obiettivi generali della pianificazione del PSA, i seguenti punti:

 

particolare attenzione sarà data all’interazione con i Piani Strutturali (comunali o associati) limitrofi e con l’area metropolitana di Cosenza-Rende .

 

Coerentemente con i principi e la finalità della legge urbanistica il Piano persegue obiettivi  ispirati al principio dello sviluppo sostenibile, quali:

 

 

e sarà composto di 2 distinte parti:

I Comuni Associati hanno istituito un ufficio unico di Piano con competenze tecniche, amministrative e di gestione, composto da:

 

1           l’Unità Tecnico-amministrativa di gestione, formata da:

-          - un tecnico nominato dalle singole amministrazioni comunali dei comuni associati;

-          - dal segretario comunale del comune capofila;

-          - da un tecnico nominato dalla C.M. Silana;

 

la Consulta dei Sindaci, composta dal Sindaco di ciascun comune associato o suo delegato.

 

L’Ufficio avrà sede presso il Comune di San Pietro in Guarano, che ha assunto il ruolo di “Comune capofila”.

 

Il comune capofila (per mezzo dell'Ufficio Unico) convoca la conferenza di pianificazione (alla quale partecipano gli enti territorialmente interessati con un proprio rappresentante) che  valuta il documento preliminare ed  esprime le proprie osservazioni, proposte e valutazioni.

Il PSA è senz'altro un "progetto complesso ed articolato" per i risvolti politici e tecnici che lo stesso impone, ma al tempo stesso è una opportunità straordinaria per il territorio in quanto riunisce in un unico disegno gli obiettivi e le istanze di quattro comuni che si trovano a svolgere il delicato ruolo di "cerniera" tra l'area cosentina e la Sila.

Il contesto territoriale in esame è estremamente delicato: i due principali centri attrattori, Cosenza e Rende, svolgono un ruolo polarizzante nei confronti dei territori limitrofi e squilibrante verso quelli immediatamente più esterni in quanto la concentrazione di attività e funzioni determina fenomeni di concentrazione che, se non opportunamente guidati, possono dare luogo a gravi squilibri territoriali.

Risulta chiaro che tale compito di guida non può essere più lasciato nelle mani delle singole amministrazioni comunali (come purtroppo è accaduto dal Dopoguerra ad oggi) perché il disegno territoriale che ne deriverebbe sarebbe frammentato e casuale.

Ecco quindi la grande opportunità offerta dai Piani Strutturali Comunali redatti in forma associata  (che si rifanno chiaramente ai Piani Regolatori Generali Intercomunali previsti dalla Legge Urbanistica Nazionale del 1942 - ma che tuttavia non hanno avuto grande successo): elaborare una strategia di pianificazione e una conseguente politica urbanistica a livello di un comprensorio territoriale che di fatto costituisce un sub-ambito provinciale e che può fornire  precise indicazioni di pianificazione alla Provincia e rendere coerenti ed equilibrate le scelte pianificatorie dei quattro comuni associati.

Un'occasione unica per ridare identità ad un territorio ricco di storia e tradizioni culturali ed alla quale (per la prima volta) sono chiamati a partecipare direttamente tutti : dai semplici cittadini alle varie organizzazioni presenti sul territorio.

 

Chiunque volesse fare proposte o dare suggerimenti è invitato fin da subito a mandare via e-mail il materiale che ritiene possa essere utile alla formazione del Piano, alla casella di posta: postmaster@psanord-presila.it.

 

Ci proponiamo di informare sulla evoluzione del progetto periodicamente attraverso questo sito web, sul quale saranno pubblicate la varie fasi del lavoro.

 

Il 26 luglio 2010  (tralasciando di riportare le fasi preliminari relative al documento programmatico presentato nel gennaio 2010) è stato depositato presso l'Ufficio Unico di Piano, il Quadro conoscitivo del PSA, con tutti gli studi e indagini necessari alla definizione del Documento Preliminare. Nei giorni immediatamente successivi è stato  trasmesso a tutti i comuni del PSA e pubblicato sul sito web. Ciò al fine di poter rendere la massima pubblicità e disponibilità al percorso di partecipazione e concertazione che si aprirà presumibilmente nel mese di ottobre. Alla fine del percorso partecipativo verrà definito uno schema di piano che porterà alla definizione del Documento Preliminare con la bozza di REU e Rapporto Preliminare Ambientale.

 

IL 13 ottobre 2010, con il primo incontro svoltosi presso la sede del Comune capofila, è iniziato il percorso di  preparazione alla definizione del documento preliminare.

I tecnici incaricati, dopo una breve presentazione del Sindaco di San Pietro,  hanno  illustrato chiaramente ed esaurientemente il quadro conoscitivo dopodiché si è avviata una animata discussione.

E' stato un incontro attivamente partecipato che ha visto la presenza, oltre che dell'Ufficio Unico al completo e dei rappresentanti di tutti i comuni associati,  di associazioni, tecnici, imprenditori, che operano nell'ambito del comprensorio del PSA.

 

Come stabilito nel calendario della attività programmate, il 15 ottobre si è svolto il primo incontro con i cittadini. In totale saranno quattro, uno per ogni comune facente parte del PSA. Il 15 è stata la volta di Castiglione Cosentino. Anche qui, dopo una breve presentazione del sindaco di Castiglione, i tecnici incaricati hanno illustrato i temi del quadro conoscitivo; una  partecipata discussione ha concluso l'incontro.

 

Il 22 ottobre è stata la volta di Rovito. Anche qui breve presentazione del Sindaco e dopo, l'illustrazione del lavoro svolto fin qui dai tecnici incaricati, si è avviata la  discussione ed il confronto con i presenti che hanno posto l'attenzione sul sociale e la protezione civile.

 

Il 27 ottobre si è svolto l'incontro a Lappano. Saluto del Sindaco e dell'Assessore all'Urbanistica, presentazione del quadro conoscitivo e discussione... Qui l'attenzione si è concentrata sull'inquinamento elettromagnetico.

 

L'ultimo degli incontri previsti in questa fase si è svolto a San Pietro in Guarano il 29 ottobre. Saluto del Sindaco e presentazione del Quadro conoscitivo. Nella successiva discussione si è suggerito di porre attenzione al sociale.

 

L'undici novembre è stata la volta delle associazioni, degli ordini e delle categorie professionali; erano  invitati a partecipare oltre venti ... purtroppo nessuno si è presentato... è stata comunque l'occasione per fare il punto sul piano e per, ancora una volta, aprire un sincero e costruttivo confronto tra le amministrazioni comunali ed i tecnici, nel corso del quale è stata ribadita l'importanza dello strumento in elaborazione in vista dei  futuri rapporti tra i comuni associati. Si è inoltre stabilito di attivare quattro ulteriori incontri con i cittadini il cui calendario verrà concordato in funzione della disponibilità delle A.C. Al momento l'unico stabilito è quello di Lappano, del giorno 30 novembre 2010.

 

Il 18 gennaio 2011 è stato trasmesso alla Regione Calabria, Dip. Politiche dell'Ambiente (Autorità competente per la VAS - valutazione ambientale strategica), il Rapporto preliminare ambientale con l'elenco dei soggetti competenti in materia ambientale da consultare al fine di definire la portata ed il livello delle informazioni da includere nel Rapporto Ambientale.

 

Il 26 Gennaio 2011 la Regione Calabria, Dip. Politiche dell'Ambiente (Autorità Competente per la VAS - valutazione ambientale strategica), rispondeva ritenendo esaustivo l'elenco proposto e invitava l'Autorità Procedente (l'Ufficio Unico di Piano) ad avviare la procedura di VAS.

 

Nell'ambito del percorso di partecipazione e concertazione e nello spirito dell'art.11  della legge urbanistica regionale,  si è ritenuto opportuno organizzare un incontro preliminare alla conferenza di pianificazione, al quale invitare tutti i soggetti che vi parteciperanno. La data è stata fissata per il 26 gennaio 2011. I soggetti invitati a partecipare più di 40... presenti (oltre i sindaci del PSA, tecnici  progettisti e tecnici dell'ufficio di piano) quattro.

Successivamente, per il periodo dal 15 febbraio 2011 e fino al 13 aprile 2011 si sono svolti ulteriori incontri per definire il REU e lo schema di  piano, che il 21 aprile è stato trasmesso ai comuni e il 29 aprile, nella consulta dei sindaci, si è stabilito un primo percorso per arrivare alla adozione del Documento Preliminare subito sospeso, però,  per l'interessamento di due dei quattro comuni del PSA al rinnovo dei Consigli Comunali.

Il 6 giugno 2011 in un incontro tenutosi a San Pietro in Guarano, i nuovi eletti hanno manifestato la necessità di avere ulteriore tempo per poter condividere o intervenire nelle scelte adottate e con atti deliberativi di giunta hanno preso atto del lavoro svolto e programmato ulteriori incontri con l'Ufficio di Piano e i tecnici incaricati, rimandando la discussione in consiglio già programmata per la fine di settembre 2011.

E' quindi seguito un ulteriore periodo di incontri e confronti sulle scelte adottate, conclusosi alla fine di gennaio 2012  con una seconda presa d'atto del lavoro svolto da parte delle singole Amministrazioni Comunali.

Il calendario delle adozioni del Documento Preliminare è iniziato il 9 marzo 2012 con  Castiglione Cosentino; il 14 marzo è stata la volta di  San Pietro in Guarano;  il 22 marzo Lappano; si è concluso il 29 marzo con Rovito.                                                                                                                                               

E' stata quindi convocata la conferenza di pianificazione e avviata la consultazione preliminare dei soggetti competenti in materia ambientale;  si aprirà il 6 giugno 2012 con una prima seduta presso il comune di San Pietro in Guarano.

Il 6 giugno si è tenuta la prima seduta della conferenza di Pianificazione: presso la sala consiliare del Comune di San Pietro in Guarano  gli intervenuti hanno cominciato a discutere sul Documento Preliminare; la seduta, apertasi alle 10,15, si è conclusa alle 12,45 (verbale); il prossimo appuntamento è stabilito per il 25 giugno 2012 presso il "Frantoio dei saperi" di Castiglione Cosentino.    

Come stabilito nella seduta di apertura, il 25 giugno, presso la sede del "Frantoio dei Saperi" di Castiglione Cosentino, si è tenuta la seconda seduta della conferenza di pianificazione. Ha partecipato (oltre i tecnici incaricati e tutto l'Ufficio Unico) la sola Provincia di Cosenza; l'incontro è comunque servito per fare il punto sull'iter procedurale e stabilire un percorso per arrivare alla data del 20 luglio (seduta di chiusura della conferenza di pianificazione), con l'acquisizione del maggior numero dei pareri degli enti invitati.(verbale).        

AVVISO SEDUTA CONCLUSIVA CONFERENZA DI PIANIFICAZIONE

Giorno 20 luglio, presso la sala consiliare del comune di San Pietro in Guarano si è tenuta quella che doveva essere la seduta conclusiva della Conferenza di Pianificazione. Gli intervenuti (i tecnici incaricati,  l'Ufficio Unico, il sindaco del Comune di Castiglione e il rappresentante dell'Ordine degli Architetti) dopo aver preso atto dei pareri fin qui espressi, hanno deciso di rimandare la chiusura della conferenza, in modo da dare più tempo agli enti che ancora non si sono espressi, di valutare il Documento Preliminare ed esprimere così le proprie valutazioni preliminari.(verbale)

AVVISO DI PROROGA DEI TERMINI DI CHIUSURA DELLA CONFERENZA DI PIANIFICAZIONE

Giorno 7 agosto 2012, presso la sala consiliare del comune di San Pietro in Guarano si è tenuta quella che doveva essere la seduta di chiusura della Conferenza di Pianificazione. Gli intervenuti (i tecnici incaricati,  l'Ufficio Unico, il sindaco del Comune di Castiglione e il rappresentante dell'Ordine degli Architetti) dopo aver preso atto degli ulteriori pareri espressi dagli enti invitati, sono stati informati dal responsabile dell'Ufficio Unico della avvenuta approvazione (nella seduta del Consiglio della Regione Calabria del 3 agosto 2012) di modifiche alla Legga Urbanistica Regionale; lo stesso ha poi informato i presenti di aver avuto contatti con  l'Assessorato all'Urbanistica della R.C. il quale ha suggerito di spostare la data di chiusura della Conferenza di Pianificazione ad una data successiva alla pubblicazione della legge aggiornata sul BURC. (verbale)                                                                                                                 

AVVISO DI ULTERIORE PROROGA DEI TERMINI DI CHIUSURA DELLA CONFERENZA DI PIANIFICAZIONE

 

Il Consiglio Regionale della Calabria, nella seduta del 3 agosto 2012 ha apportato modifiche alla legge urbanistica regionale 19/2002; tra queste modifiche vi è la durata della conferenza di pianificazione, che passa da 45 a 150 giorni. Ciò  determina la proroga dei termini di chiusura della conferenza di pianificazione fino al 6 novembre 2012.

 

AVVISO CHIUSURA CONFERENZA DI PIANIFICAZIONE

 

Giorno 6  novembre 2012, presso la sala consiliare del comune di San Pietro in Guarano si è tenuta  la seduta di chiusura della Conferenza di Pianificazione. Il responsabile dell'Ufficio Unico ha comunicato agli intervenuti della avvenuta trasmissione di  ulteriori pareri da parte degli enti invitati e, alle 13,00 ha dichiarato conclusa la Conferenza di Pianificazione. (verbale)  

 

AVVISO DI ADOZIONE DEL PIANO STRUTTURALE ASSOCIATO

 

Dopo un periodo (il primo semestre del 2013) dedicato alla elaborazione del progetto definitivo di piano, i comuni (da metà settembre a metà ottobre 2013) hanno adottato il P.S.A.:

 o     Comune di Castiglione Cosentino: Atto deliberativo di Consiglio n°41 del 16.09.2013;

o     Comune di Lappano: Atto deliberativo di Consiglio n° 19 del 30.09.2013;

o     Comune di San Pietro in Guarano: Atto deliberativo di Consiglio  n°24 del 02.10.2013;

o     Comune di Rovito: Atto deliberativo di Consiglio  n°23 del 14.10.2013;

dalla data di pubblicazione dell'avviso di adozione del P.S.A. sul bollettino ufficiale della Regione Calabria, decorreranno i sessanta giorni entro i quali  chiunque può prendere visione del P.S.A. e formulare osservazioni e proposte.  Il PIANO rimane depositato presso le sedi dei comuni associati e presso l'Ufficio Unico di Piano, è inoltre pubblicato sul sito web del P.S.A.

 

Estratto dal bollettino ufficiale della Regione Calabria n° 43 del 25 ottobre 2013

 

Dopo l'adozione, il Piano, con le relative deliberazioni consiliari, è stato trasmesso (13.11.2013) agli organi competenti per l'acquisizione dei pareri di cui all’art. 27 comma 4-bis della LUR :

- Amministrazione provinciale di Cosenza;

- Assessorato all'Urbanistica della Regione Calabria;

- Assessorato all'Ambiente della Regione Calabria;

 

Nei sessanta giorni di pubblicazione (dalla data di pubblicazione del relativo avviso sul BURC n°43 del 25.10.2013), sono state presentate 91 osservazioni totali, in merito alle quali, i singoli consigli comunali si sono espressi adottando i relativi atti deliberativi:

- deliberazione consiliare n°14/2014 del Comune di Castiglione Cosentino;

- deliberazione consiliare n°24/2014 del Comune di Lappano;

- deliberazione consiliare n°24/2014 del Comune di San Pietro in Guarano;

- deliberazione consiliare n°21/2014 del Comune di Rovito;

 

Il 27 ottobre 2014, quindi, gli atti deliberativi in questione e gli allegati grafici, sono stati trasmessi alla Regione Calabria.

 

La fase di acquisizione dei pareri sul PSA adottato, è stata lunga e complessa. Mentre la Provincia di Cosenza ha emesso il decreto di conformità il 10 febbraio 2014, con l'Assessorato Regionale Urbanistica si è avuto un intenso e costruttivo scambio che ha portato alla acquisizione di un parere (con prescrizioni) in data 12.01.2016.

La cosa, per come espressamente stabilito all'art.27 della LUR, comporta la revisione del PSA e la sua riadozione, con l'adeguamento del PSA (che sarà pure conformato al PPPR-Programma di Prevenzione e Protezione dai Rischi- appena adottato dalla Provincia di Cosenza) e l'apertura di una nuova fase di pubblicazione (della quale sarà data adeguata pubblicità).

L'Assessorato Regionale Ambiente (competente per l'aspetto  riguardante la procedura VAS), non ha ancora espresso nessuna valutazione.

 

Giorno 15 febbraio 2016, presso il "Frantoio dei Saperi" a Castiglione Cosentino, si è tenuto un costruttivo confronto sul Piano, al quale ha partecipato (oltre i rappresentanti dei comuni associati) l'Assessore all'Ambiente e Territorio (Urbanistica) della Regione Calabria. Questi, dopo avere espresso apprezzamento per il lavoro svolto, ha illustrato le modifiche alla legge urbanistica introdotte alla fine del 2015 che dovrebbero semplificare e dare impulso alla formazione dei piani strutturali.

 

I tecnici incaricati della redazione del piano hanno, quindi,  apportato le modifiche affinché il PSA fosse conforme alle prescrizioni degli organi superiori, dopodichè i consigli dei comuni associati hanno riadottato il PSA:

- deliberazione consiliare n°4/2016 del Comune di Castiglione Cosentino;

- deliberazione consiliare n°3/2016 del Comune di Lappano;

- deliberazione consiliare n°8/2016 del Comune di San Pietro in Guarano;

- deliberazione consiliare n°5/2016 del Comune di Rovito;

 

Di seguito l'Ufficio Unico, preso atto degli atti deliberativi consiliari (con determinazione n°31 del 3 maggio 2016), ha proceduto con la pubblicazione del PSA adottato:

 

- avviso di adozione del PSA pubblicato sul BUR Calabria;

 

- estratto dal BURC n.55 del 3.5.2016;

 

IL PIANO STRUTTURALE ASSOCIATO

(primavera 2016)

 

RG     Relazione

RG.1_Relazione Agropedologica

RG.3 Relazione acustica PSA definitivo

RG.4 Relazione storica psa

SNT  Sintesi non tecnica

VAS  Rapporto ambientale

REU Allegati

allegato 1: regolamento sull'inquinamento elettromagnetico

allegato 2: regolamento energetico ambientale

allegato 3: disposizioni relative alla fabbricazione delle abitazioni e attrezzature rurali

allegato 4: disposizioni prescrizioni igienico-sanitarie e costruttive

allegato 5: disposizioni relative alla eliminazione delle “barriere architettoniche”

 

 

REU modificato in seguito parere n. 4967 de 12.01.2016 della Regione

 

P.2.1a Castiglione, San Pietro e Lappano (10.000)

 

P.2.1b San Pietro (10.000)

 

P.2.1c Lappano, Rovito e San Pietro (10.000)

 

P.2.1d Rovito e Lappano (10.000)

 

P.2a Castiglione, San Pietro e Lappano (10.000)

 

P.2b San Pietro (10.000)

 

P.2c Lappano, Rovito e San Pietro (10.000)

 

P.2d Rovito e Lappano (10.000)

 

P.3a Castiglione C (5.000)

 

P.3b S. Pietro (5.000)

 

P.3c Rovito (5.000)

 

P.3d Lappano (5.000)

 

P.4a Castiglione, San Pietro e Lappano (10.000)

 

P.4b San Pietro (10.000)

 

P.4c Lappano, Rovito e San Pietro (10.000)

 

P.4d Rovito e Lappano (10.000)

 

P.5a Piano Prot. Civile (10.000)

P.5b Piano Prot. Civile (10.000)

P.6a classificazione acustica del piano strutturale associato (10.000)

P.6b classificazione acustica del piano strutturale associato (10.000)

P.6c classificazione acustica del piano strutturale associato (10.000)

P.6d classificazione acustica del piano strutturale associato (10.000)

P.7a A.T.U. con sovrapposizione perimetrazione incendi-rimboschimento-usi civici

P.7b A.T.U. con sovrapposizione perimetrazione incendi-rimboschimento-usi civici

P.7c A.T.U. con sovrapposizione perimetrazione incendi-rimboschimento-usi civici

P.7d A.T.U. con sovrapposizione perimetrazione incendi-rimboschimento-usi civici

QC.1 Inquadramento territoriale (25.000)

QC.2 Sistema della mobilità (25.000)

QC.3 Distribuzione territoriale servizi (25.000)

QC.4a (PSA Destinazioni d'uso 10.000)

QC.4b (PSA Destinazioni d'uso 10.000)

QC.4c (PSA Destinazioni d'uso 10.000)

QC.4d (PSA Destinazioni d'uso 10.000)

QC.5a Castiglione C_Destinazioni d'uso prevalenti di aree ed edifici (5.000)

QC.5b S Pietro in G_Destinazioni d'uso prevalenti di aree ed edifici (5.000)

QC.5c Rovito_Destinazioni d'uso prevalenti di aree ed edifici (5.000)

QC.5d Lappano_Destinazioni d'uso prevalenti di aree ed edifici (5.000)

QC.6a_storica castiglione rovito

QC.6b_storica san pietro

QC.6c_storica lappano

QC.7 Pianificazione sovraordinata

QC.8a (PSA Mosaico Piani 10.000)

QC.8b (PSA Mosaico Piani 10.000)

QC.8c (PSA Mosaico Piani 10.000)

QC.8d (PSA Mosaico Piani 10.000)

QC.9a Vincoli Urbanistci Ambientali e Paesaggistici (10.000)

QC.9b Vincoli Urbanistci Ambientali e Paesaggistici (10.000)

QC.9c Vincoli Urbanistci Ambientali e Paesaggistici (10.000)

QC.9d Vincoli Urbanistci Ambientali e Paesaggistici (10.000)

QC.10a Sistema agro ambientale - USO DEL SUOLO

QC.10b Sistema agro ambientale - USO DEL SUOLO

QC.10c Sistema agro ambientale - USO DEL SUOLO

QC.10d Sistema agro ambientale - USO DEL SUOLO

QC.10e Sistema agro ambientale - USO DEL SUOLO

QC.11a Sistema agro ambientale - CARTA PEDOLOGICA

QC.11b Sistema agro ambientale - CARTA PEDOLOGICA

QC.11c Sistema agro ambientale - CARTA PEDOLOGICA

QC.11d Sistema agro ambientale - CARTA PEDOLOGICA

QC.11e Sistema agro ambientale - CARTA PEDOLOGICA

QC.12a Sistema agro ambientale - CAPACITÀ D'USO AGRICOLO DEI SUOLI

QC.12b Sistema agro ambientale - CAPACITÀ D'USO AGRICOLO DEI SUOLI

QC.12c Sistema agro ambientale - CAPACITÀ D'USO AGRICOLO DEI SUOLI

QC.12d Sistema agro ambientale - CAPACITÀ D'USO AGRICOLO DEI SUOLI

QC.12e Sistema agro ambientale - CAPACITÀ D'USO AGRICOLO DEI SUOLI

QC.13 Piani Attuativi Approvati (10.000)

QC.14a Perimetrazione incendi-rimboschimento-usi civici (10.000)

QC.14b Perimetrazione incendi-rimboschimento-usi civici (10.000)

QC.14c Perimetrazione incendi-rimboschimento-usi civici (10.000)

QC.14d Perimetrazione incendi-rimboschimento-usi civici (10.000)

STUDIO GEOLOGICO

dalla data di pubblicazione dell'avviso di adozione del P.S.A. sul bollettino ufficiale della Regione Calabria (3 maggio 2016), decorreranno i sessanta giorni entro i quali  chiunque può prendere visione del P.S.A. e formulare osservazioni e proposte (5 luglio 2016). 

Il PIANO rimane depositato presso le sedi dei comuni associati e presso l'Ufficio Unico di Piano, è inoltre pubblicato sul sito web del P.S.A. e dei comuni associati.